La rete Adessonews è un aggregatore di news è pubblica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana.  Puoi richiedere la rimozione o inserimento degli articoli  in qualsiasi momento clicca qui.  Al termine di ciascun articolo puoi individuare la provenienza.

Cerca: Agevolazioni Finanziamenti Norme e Tributi sulla rete ADESSONEWS

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages
Filter by Categories
#adessonews
Nostri Servizi

La Cambiale

Operativi su tutto territorio Italiano

 


Pubblicato il:

20 Luglio 2009

| Aggiornato il:

16 Marzo 2019 Prestiti

Eccezione o strumento quotidiano? La cambiale è un mezzo di pagamento utilizzato più di quanto non si pensi. Vediamone insieme le tipologie esistenti e come fare per  compilarne una.

Le cambiali sono disciplinate dalla legge cambiaria n. 1669 del 14.12.1933 con la quale è stata data attuazione alle convenzioni internazionali.

“La cambiale è un titolo di credito all’ordine, formale ed esecutivo, dal quale risulta l’obbligazione incondizionata assunta da una certa persona di pagare o di far pagare una determinata somma nel luogo e alla scadenza indicati, a favore del legittimo possessore”.

La cambiale è il principale e il più valido strumento di pagamento utilizzato per regolare in modo differito tutte le operazioni di compravendita: esse svolgono la funzione di sostituire fino alla scadenza la moneta nelle operazioni di scambio.

Operativi su tutto territorio Italiano

 

Funzione della cambiale

Chi le emette entra in possesso dei beni (merci) o servizi di cui ha bisogno ritardandone il pagamento alla scadenza delle cambiali stesse; chi le riceve, invece, dispone di un titolo che alla scadenza gli darà il diritto di pretendere (esigere) il pagamento.

Tipologie di cambiali

Esistono due tipologie di cambiali:
– il pagherò cambiario con il quale una persona promette incondizionatamente di pagare una determinata somma ad un’altra persona: in altre parole, il pagherò è una promessa di pagamento;
– la cambiale tratta con il quale una persona ordina ad una seconda persona di pagare una certa somma ad una terza persona oppure a se stesso: la tratta è un ordine di pagamento.

Come compilare una cambiale

Ogni cambiale, sia essa un pagherò oppure una tratta, deve contenere:
– la denominazione di cambiale inserita nel contesto ed espressa nella lingua in cui esso è redatto;
– la promessa incondizionata di pagare una somma determinata nel caso di cambiale pagherò oppure
l’ordine incondizionato di pagare una somma determinata nel caso di cambiale tratta;
– l’indicazione della scadenza;
– l’indicazione del luogo di pagamento;
– il nome di colui al quale o all’ordine del quale deve farsi il pagamento, ossia l’indicazione del beneficiario; se successivamente il beneficiario dà ordine, mediante la girata, di pagare a un’altra persona, il pagamento deve essere fatto a quest’ultima;
– l’indicazione del luogo e della data in cui il titolo è emesso;
– la sottoscrizione di colui che emette il titolo, ossia la firma apposta dall’emittente nel pagherò e dal traente nella tratta;
– il nome, il luogo e la data di nascita ovvero il codice fiscale di chi è designato a pagare cioè l’emittente nel pagherò o il trattario nella tratta.

Novità in vista

Ma c’è una novità sul fronte cambiale! Fra sei mesi scompariranno i vecchi tagli delle cambiali.
Il nuovo strumento di pagamento esteticamente si presenterà uguale a quello precedente, mentre i foglietti bollati per cambiali recanti l’importo dell’imposta assolta in lire-euro e in euro e le marche da bollo per cambiali, il cui valore e’ espresso in lire, in lire-euro e in euro non avranno più diritto di circolare. Le nuove cambiali saranno, quindi, prive di valore e sulle stesse sarà necessario applicare i nuovi contrassegni telematici. Il loro valore cambierà in base all’ammontare dell’imposta da pagare e saranno emessi in tempo reale dal tabaccaio e da tutti i rivenditori autorizzati.

Dalla redazione: l’autore

http://www.bancheitalia.it/

Giancarlo Biasetti

Esperto di economia e finanza, laureato presso l’Università Bocconi in Economia e management delle istituzioni e dei mercati finanziari, scrive di temi legati alle banche, economia e risparmio. Ha collaborato con principali testate nazionali, sia quotidiani che periodici. Il suo stile chiaro, schietto ed autorevole è molto apprezzato dai lettori di BancheItalia.

Source

Operativi su tutto territorio Italiano

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: